LavarianMortean

Les jeux sont faits

Tanto tuonò che alla fine piovve. Il LM perde di nuovo in casa e questa volta le conseguenze sono irreversibili: ad una giornata dalla fine, il LM è già fuori dai playoff.

LavarianMortean - Union Martignacco 1-2

LavarianMortean
M.Stanivuk
LavarianMortean
C.Atzori
LavarianMortean
M.Vicario
LavarianMortean
L.Zuliani
LavarianMortean
D.Marcuzzi
LavarianMortean
D.Pilon
LavarianMortean
A.Coradazzi
LavarianMortean
M.Braidotti
LavarianMortean
I.Marcut
LavarianMortean
P.Reniero
LavarianMortean
G.Mirashi
Union Martignacco
K.Nobile
Union Martignacco
M.Morandini
Union Martignacco
D.Gugliuzzo
Union Martignacco
C.Zucchiatti
Union Martignacco
P.Ziraldo
Union Martignacco
D.Padovano
Union Martignacco
D.Picco
Union Martignacco
L.Dri
Union Martignacco
M.Marchese
Union Martignacco
I.Pagnutti
Union Martignacco
M.Gritti

Arbitro

Francesco Lozei

Sostituzioni

62' ausgewechselt Atzori, Cristian (Difensore)
eingewechselt Moro, Nicholas (Difensore)
90' ausgewechselt Pilon, Davide (Centrocampista)
eingewechselt Pecoraro, Matteo (Attaccante)
67' ausgewechselt Pagnutti, Igor (Difensore)
eingewechselt Capuano, Maurizio (Difensore)
75' ausgewechselt Padovano, Denis (Attaccante)
eingewechselt Cattunar, Filippo (Centrocampista)
79' ausgewechselt Nobile, Killian (Centrocampista)
eingewechselt Fabio, Paride (Attaccante)

Note

Marcatori: Matteo Morandini al 17°, Ionut Marcut al 55°, Paride Fabio al 89°

Autogoal: -

Ammoniti: Michele Marchese (Gioco falloso), Ionut Marcut (Gioco falloso)

Espulsi: -

Espulsi per doppia ammonizione: -

Capitani: Paolo Ziraldo, Massimiliano Braidotti

Vicecapitani: Paolo Ziraldo, Mirko Stanivuk


Cronaca

Un tempo per parte, una partita che poteva finire in qualsiasi maniera, ma al triplice fischio il risultato sorride all’Union Martignacco. La pausa pasquale avrebbe dovuto giocare sicuramente a favore del LavarianMortean, che arrivava da un parziale di 3 punti in 5 partite ed aveva quindi tutto da guadagnare da una pausa di riflessione.

Sotto certi aspetti il LM di oggi è stato migliore di quello delle ultime uscite, ma ancora lontano anni luce da quelle che potrebbero essere le sue potenzialità, ben espresse nel girone di andata. Di fatto, dopo un quarto d’ora di studio, l’Union cambia marcia, aggredendo il pallone e lasciando sul posto i biancoazzurri, apparsi fin troppo imbambolati. Il dominio rossoblu a metà campo è pressoche totale e al 17′ si concretizza nel goal del vantaggio: Killian Nobile guadagna il fondo e offre l’assist a Morandini, che tutto solo  batte Stanivuk da pochi passi.

Pochi minuti dopo l’Union potrebbe mettere il risultato in naftalina, ma Stanivuk è miracoloso nel neutralizzare un rasoterra di Morandini da pochi passi. Ma gli ospiti non si fermano e continuano a premere, collezionando 6 calci d’angolo nella prima frazione di gioco senza però concretizzare. Da parte biancoazzurra c’è da registrare solo una punizione di Reniero in pieno recupero, senza particolari patemi per Gritti.

Nel secondo tempo la musica cambia: l’Union Martignacco cala vistosamente il ritmo, probabilmente anche per aver speso molto nel primo tempo. Il LM guadagna terreno e si rende pericoloso soprattutto con le punizioni a rientrare di Marcuzzi, che seminano il panico nell’area di rigore degli ospiti. Il goal del pareggio arriva però su un calcio d’angolo: la difesa ospite mette fuori area, Corradazzi raccoglie e crossa di nuovo, Zuliani fa la sponda per Marcut che insacca da pochi passi.

Questo è il momento migliore del LM, che sfiora il raddoppio: la solita punizione di Marcuzzi trova Vicario a centro area, la zampata del centrale biancoazzurro anticipa tutti ma il pallone si stampa sulla traversa. Il LM ci crede, pareggia il conto dei corner sul 6-6 e in più occasioni si rende pericoloso, in particolare quando sugli sviluppi di un pallone che galleggia sulla linea laterale trova il goal del raddoppio, ma poi il direttore di gara si avvede della bandierina sollevata dall’assistente e assegna il fallo laterale.

Ma verso la fine è l’Union a farsi di nuovo sotto. Stanivuk è ancora favoloso a tenere a galla il LM, bloccando Morandini in uscita bassa all’80’. All’88’ Ziraldo potrebbe mettere la parola fine all’incontro, ma incredibilmente manda alto di testa a due metri dalla linea di porta. Tocca allora al goal dell’ex: sugli sviluppi di un batti e ribatti in area biancoazzurra, il pallone finisce sui piedi di Fabio, che con un preciso diagonale beffa il suo ex compagno Stanivuk.

Quattro minuti di recupero non sono sufficienti che per un ultimo disperato attacco con l’innesto di Pecoraro in qualità di attaccante. Il LM lascia sul campo i 3 punti e vede svanire ogni possibilità di raggiungere i playoff, ovvero quello che era il risultato minimo stagionale. Lo fa addirittura con una giornata di anticipo, precipitando tra l’altro in settima posizione, dietro anche al Diana. D’altra parte, anche il pareggio non avrebbe cambiato in modo sostanziale la situazione, come avevamo già puntualizzato nell’analisi della scorsa settimana.

In buona sostanza, il LM non ha buttato il proprio campionato contro l’Union Martignacco, lo ha fatto molto tempo prima. Ma questa è un’altra storia e un’altra analisi.

Per gli spettatori che hanno seguito la partita con GoalShouter, il migliore in campo è stato Ionut Marcut.

 

La galleria fotografica

Per una migliore visualizzazione delle immagini, soprattutto su smartphone, consigliamo di passare alla visualizzazione a schermo intero utilizzando il pulsante . La galleria può essere consultata anche sul nostro sito fotografico foto.abfotocalcio.com.

Il Gamecast

Il Match Report

 

© Riproduzione Riservata - Ultimo aggiornamento: 23 aprile 2017

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *